Quali sono i componenti più importanti per una bici da corsa?

Conosci davvero la tua bici da corsa? Hai mai sentito dire che le ruote sono uno dei componenti che influisce di più sulle tue prestazioni?
Scopriamo insieme come le ruote influiscono sulle prestazioni e analizziamo gli altri componenti ai quali ogni ciclista dovrebbe prestare attenzione prima di salire in sella.

Il sistema bici, questione di equilibrio

La nostra bici da corsa è una macchina storica, ma tecnicamente meravigliosa.

Oggi poi la tecnologia avanzata, unita alla maestria dei costruttori, ci consegna biciclette sempre più meccanicamente perfette e performanti. Il segreto di tale meraviglia è l’equilibrio tra i vari componenti che sta alla base del meccanismo in grado di trasferire la forza delle nostre gambe sull’asfalto.

Questo equilibrio è reso possibile in particolare dai componenti incaricati di assicurare una efficace trasmissione, ossia gruppo cambio e ruote. L’altra componente fondamentale per la sicurezza del ciclista è il sistema frenante, che dev’essere ovviamente reattivo ed efficace.

 

Trasferire l’energia sull’asfalto: l’importanza di scegliere una coppia di ruote performante

Si può dire che il sistema ruota è il tramite diretto tra la forza delle gambe di un ciclista e l’asfalto. Nella pratica questo significa che se la ruota non è settata alla perfezione limiterà sicuramente la qualità della tua performance.
Questa ragione basta di per sé per farti capire quanto sia importante scegliere le migliori ruote per bici da corsa. Infatti, se così non fosse, servirebbe a poco avere in dotazione un telaio leggerissimo e perfetto per le misure del tuo corpo, così come aver montato un ottimo gruppo cambio.

Qual è però il componente che garantisce la perfetta scorrevolezza delle tue ruote?
Sappiamo che la qualità è da ricercare all’interno ai mozzi. Il mozzo infatti è il diretto responsabile della corretta rotazione delle ruote per bici da corsa: deve essere costruito per ridurre al minimo l’attrito tra le parti che lo compongono, ossia corpo mozzo, perno centrale, cuscinetti e tappi.

Dalla qualità del mozzo dipende quindi tutto il funzionamento della tua bici. Ci hai mai pensato?
Questo è il motivo principale per cui consigliamo sempre di scegliere i propri mozzi con cura, non affidandosi solo al sentito dire. Un componente così importante va sicuramente validato prima della scelta di una nuova coppia di ruote.

Vuoi capire meglio quali criteri usare per scegliere un nuovo paio di ruote per la bici da corsa? Leggi questo articolo.

 

Quali altri componenti interagiscono con le ruote della tua bici da corsa?

1) Gruppo di trasmissione

La qualità delle ruote ha bisogno di essere innescata dal gruppo di trasmissione, formato da guarnitura, pacco pignoni, catena, deragliatore posteriore, deragliatore anteriore e comandi cambio (che possono essere meccanici o elettronici). Normalmente nelle bici da corsa moderne i componenti del gruppo sono prodotti dalla stessa azienda. I produttori più conosciuti sono oggi Campagnolo, Shimano e SRAM.

Quando si sceglie un nuovo paio di ruote, una cosa importante da fare è assicurarsi della compatibilità della ruota posteriore con la marca del gruppo montato sulla propria bici.
Quasi tutte sono disponibili con compatibilità Campagnolo, Shimano e SRAM. Ti raccomandiamo quindi di verificare la loro compatibilità con la tua bici prima dell’acquisto.

 

2) Sistema frenante

Il sistema frenante è ovviamente una parte fondamentale della bicicletta, perché è quella che più di ogni altra garantisce la tua sicurezza. Oggi le tipologie di freni per bici da corsa sono principalmente due: i classici freni cantilever (o la loro evoluzione V-Brakes) e i più moderni freni a disco.

Qual è la differenza tra questi due sistemi? Il freno cantilever o V-Brakes va a frenare “a pinza” con i pattini freno sulla pista frenante del cerchio, che può essere in carbonio o in alluminio.
In genere la frenata su pista in carbonio è considerata più delicata soprattutto sul bagnato, in quanto lo strato d’acqua che si accumula sul carbonio potrebbe rendere la sua superficie scivolosa. Per ovviare a questo problema, e per evitare che la pista frenante venga compromessa da uno sfregamento difettoso, si consiglia di usare sulle ruote esclusivamente il modello di pattini freno dichiarati sul manuale d’istruzioni.

L’alternativa al freno cantilever è il freno a disco: con questo sistema di derivazione automobilistica, la frenata avviene direttamente sul mozzo, a cui viene applicato il disco.
Per questo motivo esistono mozzi dedicati alle bici con freno a disco. In questo caso la pista frenante non viene sollecitata e la frenata viene attuata immediatamente anche se il cerchio è sporco o bagnato. Il freno a disco può essere a sua volta comandato a cavo o in modo idraulico.

I freni a disco sono un po’ più complessi da gestire rispetto ai pattini per via della loro potenza di frenata notevole, ma se usati nel modo corretto rappresentano un’innovazione che può portare sicuramente più sicurezza sulle strade.

 

Conclusione

Ma allora quali sono i componenti più importanti per una bici da corsa?

Abbiamo visto che il sistema di trasmissione della bici è ciò che più influisce sulle tue prestazioni in strada. Le ruote sono parte di questo sistema, pertanto dovresti sceglierle con cura dopo esserti assicurato della loro qualità. I mozzi in particolare costituiscono il cuore meccanico delle ruote per bici da corsa e sono direttamente responsabili della loro scorrevolezza. C’è poi l’impianto frenante, che può essere classico o con freni a disco.

Scegliere questi componenti con consapevolezza è il primo passo verso un’esperienza ciclistica positiva.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: