Il rodaggio delle ruote per bici da corsa e mtb: perchè è importante e come farlo

Hai appena comprato una nuova coppia di ruote per bici da corsa o per mtb? Stai pensando di acquistarla nei prossimi mesi? Ricorda che una volta montate sulla tua bici, tutti i tipi di ruote hanno bisogno di un periodo di rodaggio. Vediamo insieme in cosa consiste e perché è importante non dimenticarsi di farlo.

Acquistare ruote per bici da corsa o mtb: gli obiettivi sono l’aumento di performance e di affidabilità

Quando un ciclista sceglie un paio di ruote, normalmente cerca di acquistare quelle che considera le migliori ruote per bici da corsa o per mtb.

Questa pratica è ovviamente corretta per chi desidera praticare il ciclismo su strada o in mountain bike ad alti livelli, ma anche per il ciclista che programma lunghe passeggiate in sicurezza durante il week end. E’ naturale infatti presumere che tu voglia cercare di evitare rotture o malfunzionamenti durante uno dei tuoi (magari pochi) momenti di svago settimanali.

Si può dire quindi che la ricerca di prestazioni al top e la necessità di avere un equipaggiamento affidabile è ciò che ti dovrebbe spingere verso l’acquisto di prodotti di alta gamma.

Ma comprare ruote da ciclismo top di gamma è sufficiente per ottenere prestazioni durature? Leggi il prossimo paragrafo: ti spiegheremo perchè non è assolutamente così.

 

Vuoi prestazioni durature per tue ruote? Effettua il loro rodaggio!

Comprare ruote di alta qualità non garantisce performance durature, in quanto ogni prodotto meccanico è soggetto all’assestamento e all’usura dei suoi componenti. La cura e la manutenzione delle ruote è perciò fondamentale.Perchè? Potrai capirlo facendo un semplice ragionamento.

Ammettiamo che tu stia pensando di comprare nuove ruote per la tua bici: saprai sicuramente che l’acquisto di un prodotto di qualità richiede un certo tipo di investimento economico. Questo investimento dovrebbe essere teoricamente ricompensato da un successivo miglioramento della tua esperienza di guida.

Se tuttavia una volta acquistate le tue ruote in carbonio non riservi loro il giusto periodo di rodaggio, rischi di incorrere in una serie di limitazioni che renderebbero il tuo sforzo meno effettivo. Per performare al meglio infatti, i diversi componenti con cui le ruote sono costruite hanno bisogno di un normale tempo di assestamento. Ecco quindi che il rodaggio diventa un passaggio fondamentale per godere al 100% del tuo investimento.

Continua nella lettura per sapere come eseguire un corretto rodaggio per le tue nuove ruote.

Il rodaggio delle ruote per bici da corsa e mtb: una breve guida

1) Cuscinetti

La fase di rodaggio serve soprattutto a permettere ai diversi componenti della ruota di assestarsi. È il caso ad esempio dei cuscinetti, elementi che assicurano la scorrevolezza dei due mozzi.

Durante la fase produttiva della ruota i cuscinetti e le loro protezioni in gomma vengono ingrassati con l’obbiettivo di ridurre al massimo l’attrito dei mozzi durante la pedalata, tuttavia è normale sentirli un po’ rigidi alle prime pedalate. Questo accade perché il grasso presente sui cuscinetti non è ancora distribuito in modo uniforme.

Niente paura, è sufficiente un rodaggio di circa 40-100 km per recuperare la massima scorrevolezza delle tue nuove ruote.

2) Tensionatura dei raggi

Normalmente attraverso il rodaggio si verifica anche che la tensionatura dei raggi rimanga costante con il passare del km e che quindi la ruota continui ad essere perfettamente centrata.

Se hai acquistato o pensi di acquistare un paio di ruote, è importante sapere che non ti devi preoccupare di eventuali cali di tensionatura dei raggi. Questo perchè viene effettuata un’azione di assestamento della tensionatura su tutti i prodotti: la ruota viene fatta scorrere su uno speciale macchinario mentre un pistoncino a 4 atmosfere effettua una serie di sollecitazioni costanti da entrambi i lati del cerchio. Successivamente la tensionatura viene verificata ancora una volta: qualora essa risultasse modificata o inferiore alla tensionatura ottimale (di solito indicata nei manuali d’uso dei prodotti) la ruota viene ri-tensionata e controllata ancora una volta. Questo passaggio permette alla tua ruota di assestarsi, evitando spiacevoli cali di rigidità una volta messa in strada.

3) Test di frenata

Siraccomanda sempre di effettuare una serie di test di frenata in diverse condizioni prima di procedere con il normale utilizzo di un nuovo paio di ruote. I pattini freno nuovi vanno sollecitati per verificarne la resa iniziale, specialmente sulle piste frenanti delle ruote in carbonio. Questo passaggio serve a non trovarsi impreparati in discesa o in prossimità di un eventuale pericolo imminente.

Ti ricordiamo che una resa ottimale dei pattini freno è fondamentale sia per la tua sicurezza che per la salvaguardia dei cerchi in carbonio.

 

Conclusione

Il rodaggio delle ruote per bici da corsa e mtb: perchè è importante e come farlo.

In questo articolo abbiamo cercato di spiegarti come mai si raccomanda questa essenziale fase di assestamento, inoltre abbiamo visto quali sono i più rilevanti componenti interessati. Possiamo concludere dicendoti che una normale fase di rodaggio può durare tra i 500 e i 1000 km, ma che in ogni caso non dovrai mai smettere di prestare attenzione alla cura della tua bici.

Una corretta manutenzione, come ormai certamente avrai capito, assicura prestazioni e affidabilità durature.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: