Garmin Vivoactive Smartwatch GPS [test e recensione]

Il Garmin Vivoactive è uno smartwatch che integra il modulo GPS. La grande differenza con gli altri smartwatch presenti sul mercato è proprio la presenza del GPS che permette l’utilizzo dell’orologio in totale autonomia rispetto allo smartphone.

In particolare il Vivoactive permette il tracking degli allenamenti sulla corsa, sul nuoto, sulla bici e sul golf. In più, essendo smartwatch, permette la visualizzazione delle notifiche del cellulare direttamente sullo schermo dell’orologio stesso.

Scheda tecnica

Aspetto e prestazioni

Dimensioni fisiche 43,8 mm x 38,5 mm x 8,0 mm
Dimensioni schermo, LxA 28,6 mm x 20,7 mm
Risoluzione schermo, LxA 205 x 148 pixel
Touchscreen
Schermo a colori
Peso Senza cinturini: 18,0 g Con cinturini: 38,0 g
Batteria Batteria ricaricabile agli ioni di litio
Durata della batteria Fino a 3 settimane (10 ore in modalità GPS)
Classificazione di impermeabilità 5 ATM
Abilitato per GPS
GLONASS
Ricevitore GPS ad alta sensibilità
Smart Notifications (mostra e-mail, testo e altri avvisi quando associato a un telefono compatibile)
Vibrazione
Controllo della musica
Trova il mio telefono
Controllo VIRB®
Watch functions time, date, calendar, and alarm

Funzioni di corsa

Accelerometro (calcola la distanza degli allenamenti al chiuso senza la necessità di utilizzare un foot pod)

Funzioni di ciclismo

Compatibile sensore velocità/cadenza di pedalata Sì (opzionale)

Funzioni di corsa e ciclismo

Compatibile con Fascia cardio Sì (opzionale)
Auto Pause® (consente di interrompere e riattivare il timer in base alla velocità)
Auto Lap® (consente di avviare automaticamente un nuovo giro)
Scorrimento automatico (consente di scorrere tra le pagine dati durante gli allenamenti)
Allarme passo (si attiva un allarme quando viene alterato il passo preimpostato)
Allarme tempo/distanza (si attiva un allarme quando viene raggiunto l’obiettivo)
Calcolo delle calorie basato sulla frequenza cardiaca
Calcola le calorie bruciate
Personalizzazione delle schermate
Resistenza agli urti

Funzioni di nuoto

Metriche per il nuoto in piscina (vasche, distanza, passo, numero/frequenza delle bracciate, calorie)

Funzioni di golf

Misura la distanza del colpo (consente di calcolare la misurazione precisa in iarde per i colpi da qualsiasi punto del campo)
Misurazione in iarde della parte anteriore, centrale e posteriore del green
Misurazione in iarde della distanza dai layup/dogleg

Funzioni di rilevamento delle attività

Contapassi
Obiettivo automatico (memorizza il livello di attività e assegna un obiettivo di passi giornaliero)
Barra di movimento (compare sul dispositivo dopo un periodo di inattività; camminare per un paio di minuti per reimpostarla)
Monitoraggio del sonno (monitora il sonno totale e i periodi di movimento e di sonno ristoratore)

Garmin Connect®

Compatibile con Garmin Connect™ (comunità online in cui è possibile analizzare, classificare e condividere i dati)
Sincronizzazione automatica (consente di trasferire automaticamente i dati sul computer)

Caratteristiche aggiuntive

Caratteristiche aggiuntive
  • Si associa al tuo smartphone per emettere una leggera vibrazione e visualizzare avvisi relativi a chiamate in arrivo, SMS, e-mail ed elementi del calendario, nonché notifiche dei social media e di altre app per dispositivi mobili
  • Schermate/Campi dati sul dispositivo: conteggio passi giornaliero, conto alla rovescia all’obiettivo, timer inattività, distanza, calorie, orario/data, frequenza cardiaca*, velocità della bici*, action cam/telecomando* VIRB®, controlli del lettore musicale*
  • Supporta i dati sulla frequenza cardiaca e le zone di frequenza cardiaca: sì (se utilizzato con una fascia cardio ANT+

Il nostro test

Aperta la confezione troviamo l’orologio, la base su cui ricaricarlo con cavo USB ed il manuale di avvio rapido.
Lo smartwatch si ricarica semplicemente appoggiandolo alla sua base magnetica, e attaccando quest’ultima ad una presa di corrente.

Con il suo peso di soli 38gr è il più leggero della categoria, ed è anche molto sottile, il che consente di indossarlo agevolmente anche con camicie o maglioni.

Per smartwatch si intende un orologio che permette di avere funzionalità di notifica rispetto ad applicazione presenti su uno smartphone a cui è collegato. Inoltre, ha la possibilità di installare delle applicazione standalone che funzionano a prescindere dallo smartphone.

Il Vivoactive rappresenta sicuramente uno sforzo da parte di Garmin, di far arrivare la tecnologia smartwatch al grande pubblico.

Per iniziare è possibile fare swipe verso sinistra per accedere alle pagine delle applicazioni installate. Ogni widget, se aperto, apre la propria pagina di informazioni.

Nella schermata principale delle attività viene visualizzato un semicerchio che indica l’obiettivo da raggiungere durante la giornata; quest’ultimo cambia in modo dinamico tutti i giorni  in base alle attività che vengono fatte e a che tipo di regime atletico seguito (un atleta professionista avrà un obiettivo molto più elevato rispetto ad una persona sedentaria).

In basso è possibile leggere la distanza percorsa e le calorie consumate. Per quanto riguarda la distanza, non viene calcolata con il GPS ma è un’approssimazione fatta in base al numero di passi fatti.

Una volta che il dispositivo viene sincronizzato a Garmin Connect, tutte le informazioni saranno visibili sul proprio profilo personale e sarà possibile esportarle su altre applicazioni o condividerle sui social.

Sempre nella schermata del tracking attività è presente una barra con delle frecce, denominata barra della pigrizia. Essa si riempirà di rosso se all’interno di 1 ora non avete fatto alcun movimento. Se questo succede, il Vivoactive vibrerà ricordandovi che dovete fare del movimento. Alzandovi e facendo qualche passo (non 2-3 passi, ma qualche decina), la barra della pigrizia si resetterà.
Il Vivoactive permette anche il tracciamento del sonno, funzionalità che è stata migliorata permettendo il tracking automatico di questa fase: in automatico capirà che non siamo più attivi e inizierà il tracciamento della notte; in alternativa è possibile informare il Vivoactive che stiamo per andare a dormire andando nel menu Impostazioni e tappando sul menu Inizio sonno.

Sulla parte della corsa il Garmin Vivoactive eccelle.
Per attivare questa modalità vi basterà tappare sull’icona e attendere qualche secondo (circa 20) che il Garmin fixi i satelliti, poi potrete partire semplicemente spingendo il tasto laterale. In questa fase l’orologio cerca anche eventuali altri dispositivi ANT+ come la fascia cardio o il foot pod (dispositivi che dovrete aver già configurato nelle impostazioni).
Il tasto LAP, di default è disabilitato: significa che l’autolap è abilitato, ovvero ogni chilometro effettua in automatico un LAP, ma se volete creare voi dei LAP intermedi, dovrete abilitare l’opzione nelle impostazioni. Una volta impostato, potrete premere il tasto “back” per creare dei LAP intermedi.
Tornando alla corsa, le informazioni che vengono mostrate sono tutte configurabili nelle impostazioni. Come per altri Garmin, è possibile configurare fino a 3 pagine di dati e farle scorrere durante gli allenamenti. Nel Vivoactive il cambio della pagina si fa semplicemente con un tap sullo schermo.
E’ possibile configurare diversi avvisi in base a valori come passo, battito cardiaco, distanza, tempo, etc. Si può anche impostare un avviso ogni tot minuti che ci ricorda qualcosa, oppure l’auto-pause, ovvero l’orologio si accorge che vi siete fermati.
Una volta che avete terminato l’allenamento potete premere il tasto START/STOP e decidere se salvarlo o eliminarlo.

Il Vivoactive ha due modalità di funzionamento per la bici, indoor e outdoor. L’unica differenza è che nella modalità indoor il GPS viene spento e l’orologio fa riferimento ai sensori ANT+. Se avete dei sensori esterni, come ad esempio quello per la cadenza, dovrete associarli la prima volta nel menu Sensori.
Al momento non è presente la possibilità di associare lo smartwatch a sensori di potenza.
Chiaramente potrete usare il vostro Vivoactive al polso oppure legandolo al manubrio della bici con il relativo supporto compatibile.
Come per le altre attività, anche in questo caso è possibile impostare tutti gli avvisi che volete. Nella bici l’autolap è di default settato sui 5km ma è anche possibile creare degli autolap customizzati.
Per far partire l’allenamento basta spingere sul bottone START/STOP. A fine sessione, i dati vengono automaticamente catalogati come “bici” e possono essere condivisi sul proprio account personale Garmin Connect.

disponibile-su-amazon

Il nostro giudizio

Garmin Vivoactive Smartwatch GPS

9

Qualità/prezzo

8.5/10

Prestazioni

8.0/10

Peso

10.0/10

Durata

9.0/10

Design

9.5/10

Pro

  • Design
  • Ricarica Rapida
  • Peso (38 gr!)
  • Utilizzo semplice
  • App

Contro

  • Luminosità
  • Non emette suoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.