Controlli di sicurezza (manutenzione ordinaria)

Anche se non siete esperti, alcuni controlli tecnici possono essere effettuati prima di andare dal vostro meccanico. Dalla serie sterzo al mozzo, ecco 13 punti da controllare per assicurarvi dello stato della vostra bici

 

1/ CONTROLLO AL MOZZO

Muovete la ruota in modo laterale, se sentite che si muove dovete fare controllare il mozzo.

 

2/ CONTROLLO DELLA TENSIONE DEI RAGGI E DELLA DEFORMAZIONE DELLA RUOTA

Pinzare i raggi 2 per 2, se c’è una tensione troppa importante tra 2 raggi significa una deformazione alla ruota. Girate la ruote nel vuoto guardando il bordo del cerchio, se il movimento non è lineare, la ruota è deformata.

 

3/ CONTROLLO DELLE ESCURSIONI DEI FODERI.

Stringere il freno anteriore e con la mano sull’escursione muovete leggermente la bici d’avanti in dietro. Se notate un leggero gioco nel movimento tra l’escursione e il fodero della forcella significa che bisogna sostituire le guarnizioni e gli anelli di controllo di forcella.

Nota : Le pastiglie mostrano spesso un po’ di gioco nella staffa dei freni, questo è normale, non confondetelo con il gioco esistente nei foderi.

 

4/ CONTROLLO DELLA SERIE STERZO

Stringere il freno anteriore e con la mano sulla parte superiore della serie sterzo muovete leggermente la bici. Se notate un po’ di gioco bisogno stringere la serie sterzo.

Nota : le pastiglie presentan spesso un po’ di gioco nella staffa dei freni, questo è normale e non confondetelo con il gioco esistente nella serie sterzo.

 

5/ AGGIUSTARE LA SERIE STERZO

Allentate l’attacco manubrio svitando le due viti di serraggio. Con una chiava a brugola di 5 mm, stringete la vite che si trova sopra il tubo della serie sterzo, per un buon aggiustamento il gioco deve scomparire e il movimento di rotazione della forcella deve rimanere fluido.

Nota : Un serraggio troppo eccessivo userà i cuscinetti della serie sterzo.

 

6/ STRINGERE L’ATTACCO MANUBRIO

Avvitate progressivamente le 2 viti dell’attacco manubrio con una chiave dinamometrica fino ai dati indicati.

Nota : Se si stringe totalmente una vita dopo l’altra, una sola vite sarà efficace ed il rischio di rottura sarà importante.

 

7/ UTILIZZO DELLA CHIAVE DINAMOMETRICA

Aggiustate la chiave con i dati scelti.
Quando raggiungete il serraggio richiesto il manico della chiave s’inclinerà d’un colpo mentre la testa rimarrà fissa.

 

8/ CONTROLLO DEL MOVIMENTO CENTRALE

Mantenendo le 2 pedivelle assieme, muovere il movimento centrale in modo laterale, se si muove significa che bisogna cambiarlo.

 

9/ CONTROLLO DEL SERRAGGIO DEI PEDALI

Stringendo il freno posteriore controllate il serraggio dei pedali con una chiave per pedali. Attenti, il sistema di vite è al contrario sulla pedivella sinistra, bisogna girare nel senso contrario dell’orario per stringere.

 

10/ ASTUZIA PER SVITARE I PEDALI

A volte può essere necessario svitare i pedali.
Per avere maggiora forza spingete col piede per svitare il pedale. Utilizzate un po’ di grasso al momento di rimontare i pedali.
Al momento di rimontare i pedali utilizzare un grasso di rame per evitare un futuro ingrippo.

 

11/ CONTROLLO D’ALLINEAMENTO DEL DERAGLIATORE

La vostra trasmissione è recente, tutto è aggiustato come si deve am le velocità scalano con difficoltà !
L’ultima cosa da verificare sarà quindi l’allineamento della placchette del deragliatore, se questa non è perfettamente aggiustata col telaio bisogna o aggiustarla a mano o sostituirla.

 

12/ CONTROLLO DELL’USURA DELLE PASTIGLIE DEI FRENI

È importante verificare le pastiglie dei freni. Posizionatevi sopra i freni e controllate ad occhio le guarniture. Se una delle 2 pastiglie è troppa usata bisogna fare controllare i freni e cambiare le pastiglie dei freni.

Nota : Alcune pastiglie funzionano meglio in certe condizioni, potete quindi scegliere le pastiglie secondo le condizioni nelle quali pedalerete.

 

13/ CONTROLLO DELLA PRESSIONE DEI COPERTONI

La pressione dei copertoni cambia le sensazioni di pilotaggio: con una bassa pressione avrete un maggior conforto nelle curve, invece con una pressione più alta avrete più rendimento ma meno gip laterale.
L’esempio della nostra bici accetta pressioni tra 32-63 PSI. Se il copertone è poco gonfio rischia una foratura e i fianchi si useranno presto, invece un copertone troppo gonfio rischierà di uscire dal cerchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.